TESSUTI NATURALI

Cosa fare: Usare acqua tiepida a 30°; maneggiare delicatamente; sciacquare molto bene in acqua fredda e abbondante (il residuo di detersivo danneggia la fibra); candeggiare usando solo perborati e solo in caso di necessità per non scolorire i tessuti; arrotolare gli indumenti in un asciugamano per assorbire l'eccesso di acqua; stendere gli indumenti, per asciugarli, su un piano orizzontale; esporre all'ombra; stirare l'indumento, mettendo un panno di colore inumidito tra il ferro e la lana, e a temperatura moderata; eliminare la polvere e le macchie prima di riporre l'indumento; custodire gli indumenti puliti in un contenitore ben chiuso usando prodotti antitarmici (naftalina, canfora, carta stampata).
Cosa non fare: Usare acqua calda (restringe e infeltrisce gli indumenti); lasciare a lungo gli indumenti di lana in acqua e sapone; strizzarli energicamente; appendere l'indumento per asciugarlo (il peso dell'acqua lo deforma); esporre il capo al sole (ingiallisce gli indumenti bianchi); candeggiare con prodotti a base di cloro; stirare direttamente il tessuto (il contatto diretto con il ferro provoca la formazione di stralucido).

Seta

Cosa fare: Si sporca facilmente; si macchia facilmente, anche con acqua pura; è preferibile il lavaggio a secco (controllare le istruzioni sull'etichetta); usare per il lavaggio in casa, acqua tiepida non oltre i 40°, e sapone neutro; sciacquare molto bene in acqua tiepida e strizzare leggermente; stirare a temperatura molto bassa, interponendo un panno umido; teme la ruggine; teme le tarme; col tempo il tessuto tende a tagliarsi; ecco perché viene usato anche in mischia.

Cosa non fare: Usare candeggiante;stendere al sole.

Cotone

Cosa fare: Togliere le macchie di grasso prima di fare il bucato; è preferibile fare l'ammollo; i tessuti di cotone usati per la biancheria, casa o intima, o per gli abiti possono essere lavati tranquillamente in lavatrice o a mano; i tessuti di cotone stampato vanno lavati in lavatrice alla temperatura massima di 60°;
il marchio "Indanthren" stampato sul tessuto garantisce che il colore sia stato fissato (e quindi non stinga nel lavaggio); è preferibile candeggiare (cioè lavare con varechina) solo i tessuti bianchi; inumidire la biancheria prima di stirarla; spruzzare sul tessuto, prima di stirarlo, l'appretto (ridona freschezza agli indumenti; stirare con ferro molto caldo.
Cosa non fare: Non lavare a mano i tessuti stampati (la stampa è poco solida allo strofinio); non candeggiare (non lavare con varechina) i colori forti (fucsia, bordeaux, viola, nero, rosso acceso, ecc.) perché scolorano. Ciò avviene anche a contatto con l'acqua di mare.

Lino

Cosa fare: Rimuovere la macchie di grasso prima di effettuare l'ammollo; fare l'ammollo; usare, per sbiancare il lino, il perborato di sodio; si può lavare in lavatrice, ma evitando trattamenti troppo energici;
si stira a temperatura elevata, dopo averlo ben inumidito, in quanto si stira con difficoltà; inamidare prima di stirare, per dare una maggiore freschezza alla biancheria.
Cosa non fare: Usare prodotti a base di cloro per sbiancare, in quanto tendono a far ingiallire il lino e ad indebolire le fibre.

Canapa

Cosa fare: Togliere prima di effettuare l'ammollo;fare l'ammollo; si lava con facilità in lavatrice, non richiede particolari attenzioni; stirare con ferro piuttosto caldo e a tessuto umido; inamidare prima di stirare se si vuole ottenere un aspetto rigido e steso.

TESSUTI ARTIFICIALI E SINTETICI

Rayon

Cosa fare: Leggere attentamente le istruzioni sulle etichette: infatti alcuni tessuti di rayon si possono lavare a mano in acqua tiepida, senza strofinare, mentre altri devono essere lavati a secco perché, se bagnati, perdono la loro consistenza; stirare con ferro poco caldo.

Cosa non fare: Candeggiare; strizzare; stirare con ferro caldo.

Modal

Cosa fare: Leggere attentamente le istruzioni sulle etichette: infatti alcuni tessuti di modal si possono lavare a mano in acqua tiepida, senza strofinare, mentre altri devono essere lavati a secco perché, se bagnati, perdono la loro consistenza; stirare con ferro poco caldo.

Cosa non fare: Candeggiare; strizzare; stirare con ferro caldo.

Acetato

Cosa fare: Lavare in acqua tiepida con detersivi neutri; stirare a temperatura bassa; lavare a secco quando sia indicato sull'etichetta.
Cosa non fare: Lavare con acqua a temperatura superiore agli 80° altrimenti il tessuto si opacizza; strizzare; stirare a temperatura superiore a 120°.

<---indietro